MOSTRE

Harriet Russel – Disegnare in fondo al mare – Piazza Umberto I

Harriet Russell ha studiato alla Glasgow School of Art e alla Central Saint Martins a Londra. Collabora con case editrici e quotidiani come Penguin, The Guardian, Independent on Sunday, Random House, Phaidon e molte altre. Vive e lavora a Londra.

Riccardo Arzaroli – La luce dell’acqua Mostra Fotografica – Spazio STORiE Piazza Vescovo Pellegrini (sotto la Chiesa)
Riccardo Arzaroli è un architetto professionista con l’hobby della fotografia. Ha sviluppato una particolare sensibilità nel saper cogliere sfuggevoli dettagli del reale entro confini ridisegnati e ridefiniti. Costantemente alla ricerca di nuove forme espressive, coglie nella luce non solo l’elemento creativo che imprime la tridimensionalità al soggetto fotografato, ma la potenza stessa dell’acqua che diventa fonte fisica di luce che rischiara e illumina, anche in senso metafisico. Attraverso una selezione inedita di immagini l’artista mostra il binomio estetico acqua-luce, come lui sa fare nell’osservazione attenta del paesaggio. Prof. Dario Polatti

Price is rice – Mostra sull’artigianto benegalese equosolidale – Via Torrazzo
Collezione di grembiuli da cucina confezionati artigianalmente e ricamati a mano dalle donne della cooperativa del Bangladesh “Banchte Shekha Handicraft” e frutto della collaborazione tra l’Associazione Solidarietà Terzo Mondo di Sondrio, la stilista Rossana Vittani, la scuola di moda Nuova Accademia Belle Arti di Milano (NABA) e le artigiane bengalesi. A cura della Cooperativa Mariposa.

Corraini Libri – Spazio STORiE Piazza Vescovo Corna Pellegrini
Nata a fianco della già consolidata galleria d’arte, attività editoriale di Corraini spazia tra design, arte e illustrazione, mescolando sempre le carte in tavola tra le diverse discipline.

Renato Calaj – L’arte del pirografo – Via Torrazzo
Giovane artista, si interessa fin dall’ inizio della sua attività alla pratica della pittura, del disegno e della scultura, avviando un importante attività di studio su temi quali: il paesaggio e la natura. Frequentando lo studio di importanti artisti italiani ed esteri , apprende la Tecnica della pirografia che porterà avanti fino ad oggi realizzando produzioni personali e su commissione.

Samantha Brunellise – Volti di donna – Via San Marco
Il mondo femminile espolato da una giovane donna.

Franco Pina – Mostra Personale – Via Ortaglie
Con ironia e delicatezza l’artista pisogne ci accompagna allo scoperta del suo immaginario poetico ispirato al Neorealismo magico.

Marco Meloni – Bombole, arte e musica – Via Torrazzo
La vita di un oggetto dopo il suo utilizzo consumistico, le bombole dello scultore Marco Meloni rivivono e diventano opera d’arte.

Giacomo Vezzoli – Sculture – via San Marco
Proviene, per formazione, dal mondo dell’artigianato ove, per ragioni professionali, ha appreso a lavorare la pietra e il bronzo. Le conoscenze tecniche lo hanno incoraggiato verso la creazione artistica nella quale raggiunge risultati che sanno coniugare forme tradizionali con forme di una modernità giocata sul registro del realismo e dell’astrattismo, trasfigurando in immagini leggere la fisicità della materia.

Giuseppe Piovanelli – Pittore – via San Marco
La sua pittura è frutto di una lenta maturazione nel tempo. Pittura non tradizionale, nel senso che diamo a questa parola, ma che vive nella sensibilità moderna: libera perciò di essere accolta.

Boatwaxs – Design e vetrofusioni – via San Marco
Il progetto nasce dalla collaborazione di Gian Luigi Barcarolo e Maria Pia Ceretta , dopo reiterate esperienze nel campo del restauro a tutto tondo si uniscono per creare giocosamente forme e colori usando i più diversi materiali di riciclo senza convenzioni e in assoluta libertà di espressione.

Orologio solare umano realizzato da Giuseppe Giudici – piazza Umberto I
Come nella foto verrà realizzato la versione “umana” dell’orologio analematico, la quale prevede che una persona si fermi in posizione eretta sulla data del giorno in corso, in modo tale che la propria ombra segni l’ora sul quadrante come se fosse la lancetta di un orologio (l’ombra della foto segna le 16.15).

Mostra di Modellismo – Via Ortaglie – Zona Puda
Il gruppo modellisti alto sebino presenta modelli navali, diorami di soldati in guerra, treni e altro ancora.

Le maschere della commedia dell’arte di Bruno Poieri – Torre del Vescovo
“Il mio viaggio con Burattini e Marionette è cominciato a Roma nel 1967 incontrando il Teatro degli Acetella. Da allora, ahimè, quasi 50 anni fa, è difficile spiegare cosa mi è successo, cosa ho imparato, cosa ho visto ma soprattutto chi ho conosciuto. Per comprendere il fenomeno Burattini e Marionette, è importantissimo conoscere personalmente i protagonisti, leggere un numero di libri, magari importanti, vedere migliaia di spettacoli e indispensabile, incontrarsi con la Fortuna!”.